Porto d'armi caccia

Login Registrati

Ricerca Caccia

Porto d'armi caccia

Porto d'armi caccia


Per richiedere la licenza di porto di fucile per uso caccia, occorrono i seguenti documenti, in ossequio alle leggi di pubblica sicurezza: 1 - Istanza in carta da bollo diretta al Questore; 2 - Certificazione, comprovante l’idoneità psico – fisica, rilasciata dall’Ufficiale Sanitario ; 3 –Stato di famiglia - Certificato di residenza - Dichiarazione ai sensi del DPR 20.10.98 n.403 di non aver riportato condanne penali e di non essere sottoposto a procedimenti penali; 4 – n. 2 foto; 5 – Marca da bollo; 6 – Ricevuta di versamento della tassa di Concessione Governativa, eseguito a mezzo bollettino di c/c postale intestato all’Ufficio Registro Tasse Concessioni Governative di Roma; 7 – Ricevuta di versamento della tassa Regionale, eseguito a mezzo bollettino c/c postale intestato alla Tesoreria della Regione competente per territorio; 8 – Ricevuta di versamento della tassa per il libretto personale, eseguito a mezzo bollettino di c/c postale intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato, Sezione competente per territorio. Trattandosi di prima richiesta è necessario allegare anche l’attestato di idoneità all’esercizio venatorio e copia del congedo militare o attestato di idoneità al maneggio delle armi lunghe da fuoco, rilasciato dal Tiro a Segno Nazionale, a seguito di regolare corso e relative esercitazioni di tiro. L’istanza per richiedere la licenza di porto di fucile per uso caccia, con relativa documentazione allegata, sebbene indirizzata al Questore, va consegna al Commissariato di P.S. o alla locale Stazione dei carabinieri. In caso di primo rilascio, il neocacciatore per il primo anno deve accompagnarsi ad altro cacciatore munito di porto d’armi da almeno tre anni.


Categoria: Legge

Commenti ed opinioni su Porto d'armi caccia