Caccia alla lepre

Login Registrati

Ricerca Caccia

Caccia alla lepre

Caccia alla lepre


A prescindere dalle preferenze verso un determinato tipo di caccia, per tutti i cacciatori abbattere una lepre è fonte di grande soddisfazione e emozione, vuoi che l’evento sia fortuito, vuoi che sia conseguenza di una regolare battuta di caccia alla lepre. Mentre la “penna” spetta esclusivamente a chi l’ha ammazzata, la lepre va divisa tra tutti i cacciatori che hanno partecipato alla battuta. Da chiunque venga abbattuta, la lepre spetta al cacciatore proprietario dei cani, mentre al tiratore in cambio della lepre spettano due cartucce o secondo le usanze una parte della lepre. Sebbene è possibile cacciare la lepre con cane da ferma o in battuta, almeno in Italia, la classica e tradizionale caccia alla lepre si effettua con la “caccia alla posta” con l’ausilio di segugi, anche se spesso si ricorre a cani bastardi, ritenuti più forti e potenti. Di norma, almeno nel nostro paese, i segugi vengono usati singolarmente o in coppia, più raramente in gruppi o mute. La caccia alla lepre non è per tutti, è una vera arte che, oltre a buoni segugi, richiede tanta passione, pazienza, fermezza, competenza. E’ indispensabile possedere una buona conoscenza del territorio di caccia, delle abitudini di questa specie di mammifero, delle capacità e punti di forza e di debolezza dei singoli segugi. La lepre, soprattutto se adulta è un animale astuto e difficile da caciare se non si è in grado di capirne le abitudini e comportarsi di conseguenza. Al cacciatore più anziano ed esperto, conoscitore del terreno di caccia, il compito di individuare le varie “poste”, dove andranno a posizionarsi i singoli cacciatori che partecipano alla battuta. All’accompagnatore dei segugi il compito di aiutare questi ultimi ogni qualvolta perdono la traccia, vuoi per l’astuzia della lepre, vuoi per la presenza di una strada, un torrente, un ruscello, insomma una qualcosa che sminuisce l’emanazione del selvatico. Nonostante, occasionalmente e in determinate circostanze, capita di abbattere la lepre con un fucile di qualsiasi calibro e con una cartuccia per le allodole, il fucile per la caccia alla lepre è preferibilmente il calibro 12 , mentre la cartuccia sarà piombo 5, unità in più unità in meno. La lepre è, infatti, un mammifero dal pelo folto e dalle ossa dure, che anche se colpita in pieno, percorre sempre qualche metro prima di morire. Nel caso la lepre non venisse colpita in maniera mortale, bensì solo ferità in una forma più o meno grave, riesce a percorrere distanze considerevoli, per andare a morire in un luogo lontano, spesso senza possibilità di recuperarla. Il tiro alla lepre, contrariamente a quanto si ritiene, non presenta maggiori difficoltà del tiro a certe specie di volatili, soprattutto se ben posizionati da poter tirare la lepre nei posti in cui obbligatoriamente è costretta ad uscire allo scoperto, come in un incrocio di una mulattiera. Anche per la lepre, come per i volatili l’anticipo varia a secondo che il selvatico viaggia verso il cacciatore ,fugge in direzione opposta allo stesso, passa di traverso. Nei primi due casi, si consiglia di mirare la punte delle orecchie della lepre, se passa lateralmente al cacciatore l’anticipo dovrebbe essere maggiore. In ogni caso, bisogna tener conto della velocità con la quale la lepre sta correndo, senza perdere di vista che l’anticipo in qualche modo è soggettivo, dipende dalla rapidità con la quale ognuno “tira”. Diciamo che l’esperienza acquisita sul terreno di caccia diventa determinanti per un buon tiro. Il calendario venatorio di cui all’art. 18 della legge quadro 157/92 prevede che la lepre comune, unitamente al coniglio selvatico, alla lepre sarda e alla minilepre, risulta cacciabile dalla terza domenica di settembre al 31 dicembre. Va tenuto presente che le Regioni, cui fa capo la disciplina dell’attività venatoria, nel rispetto dei termini massimi, nel superiore interesse della conservazione della specie, possono apportare modifiche al calendario venatorio previsto dalla legge quadro 157/92.


Categoria: Caccia

Commenti ed opinioni su Caccia alla lepre